Funzionamento

Il prodotto immesso nella tramoggia sopra alla macchina fa defluire il prodotto su una piastra vibrante sostenuta da un vibratore. In questo modo il prodotto viene sgranato e convogliato lungo gli scivoli (canali). La giusta lunghezza e inclinazione dello scivolo assieme alla corretta forma e speciale trattamento dei canali permette di accelerare e distanziare i granuli in caduta grazie alla forza di gravità,  permettendo infine alla selezionatrice di ispezionarli singolarmente.
L’immagine viene convertita in segnale elettronico variabile sulla base del colore, elaborata dal controllo elettronico e confrontata a parametri prefissati. Quando sia ritenuta non conforme , essa genera l’azionamento di una elettrovalvola che con un preciso soffio d’aria devia  il “granulo” difettoso dalla sua traiettoria  lasciando che quello ritenuto buono cada naturalmente nella tramoggia di raccolta. In fase di lavorazione , si avranno quindi una massa “mista” di prodotto in ingresso sulla selezionatrice; mentre all'uscita della stessa il prodotto è suddiviso in due gruppi (Buono e  scarto).
Il numero e la dimensione dei canali determinano la produzione oraria complessiva della macchina.